Benvenuto al mio sito

Member Login
Lost your password?

GIOVANNI PAOLO I: NELL’ABORTO LE MADRI COME SICARIE DI ERODE

18 October 2012
By

Papa Luciani

“Le creature racchiuse nel seno della madre non possono neanche piangere. Dio, però, le vede. Dio, che ha detto a Geremia ‘prima di formarti nel seno materno ti conoscevo’, non resta indifferente, qualora esse vengano crudelmente e barbaramente soppresse. Barbarie e crudeltà è il nome giusto: a Betlemme, le madri hanno tentato una difesa disperata dei loro piccoli; nell’aborto sono le madri stesse a trasformarsi in sicarie di Erode; concepiscono il figlio, poi l’accusano di essere loro aggressore ingiusto e lo sopprimono.”

Albino Luciani

One Response to GIOVANNI PAOLO I: NELL’ABORTO LE MADRI COME SICARIE DI ERODE

  1. david taglieri on 22 October 2012 at 20:57

    Purtroppo la politica da per scontata, come prerogativa acquisita, l’uccisione dei bambini mai nati.
    Anni fa registrammo l’esperienza della lista Giuliano Ferrara, ma il Direttore del Foglio mirava ad una battaglia culturale per non estendere la legge, lasciandola così come è.
    Poi più niente,quasi non si può parlare di cancellazione, attendiamo voci da destra da troppo tempo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


 

Sfoglia per Data



CRISTIANITA'