“L’ABORTO NON E’ UN DIRITTO COSTITUZIONALE”

150

Annullando la sentenza sull’aborto del 1973 (Roe vs Wade) la Corte Suprema degli Stati Uniti il 24 giugno scorso ha preso una decisione dall’enorme significato storico, che costituisce la prima vera inversione di tendenza, a livello giuridico e per i suoi inevitabili effetti politici, rispetto al processo di legittimazione, legalizzazione e assimilazione psicologica della pratica abortiva, che da mezzo secolo ha contribuito in misura rilevante a cambiare il volto delle società occidentali. Anche con conseguenze come la denatalità e l’inverno demografico.

La storica sentenza della Corte suprema Usa è certamente la notizia della settimana. Ne parlano e scrivono tutti i media, spesso con una carica ideologica che fa paura. La sentenza in questione è il frutto non solo del coraggio personale dei giudici che l’hanno emessa, ma anche di un lungo lavoro culturale.

Abbiamo la grande opportunità di riportare il tema aborto al centro del dibattito pubblico. Ma per sostenere questa nuova campagna per la vita, le forze pro-life dovranno agire con intelligenza e soprattutto con coraggio…

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui