Benvenuto al mio sito

Member Login
Lost your password?

RASSEGNA STAMPA (a cura di David Taglieri)

2 dicembre 2018
By

Sull’Osservatore Romano di mercoledì 28 novembre in prima pagina la consueta politica internazionale parla della tensione fra Kiev e Mosca in seguito al sequestro di tre imbarcazioni ucraine da parte della marina militare russa; il parlamento ucraino durante una seduta molto accesa ha deciso di decretare la legge marziale per la durata di trenta giorni. Sempre in prima pagina troviamo l’approfondimento sulla situazione geopolitica in Siria: il bollettino è spietato, duecento morti in soli tre giorni.

A livello ambientale sul fondo pagina viene trattata l’annosa questione della deforestazione in Amazzonia: il disboscamento ha raggiunto 7.900 km, un’area che equivale per 5 volte quella di San Paolo.

Sul Tempo di Roma di martedì 27 novembre viene messa in evidenza l’intesa fra i Cinque Stelle e la Lega sul nuovo codice della strada. Dunque chi usa il telefonino senza gli auricolari mentre è alla guida rischierà – oltre alla vita, bene prezioso – pene severissime.

Consigliamo vivamente l’ironia pungente ed intelligente di Osho in prima pagina, che sintetizza al meglio la faccia di bronzo di Maria Elena Boschi e il suo “alto pensiero” in ordine alle vicende recenti riguardanti il padre di Di Maio, in un’improbabile comparazione con le proprie questioni private che hanno provocato drammi per innumerevoli risparmiatori italiani. E proprio l’editoriale del nuovo direttore Franco Bechis sviluppa questa argomentazione.

Anche sulla Verità di Maurizio Belpietro del 27 novembre si stigmatizzano i comportamenti dell’ex premier Matteo e della ex Sottosegretaria Maria Elena Boschi. Sulla prima pagina di El Pais del 27 novembre in prima pagina si torna sulla delicata questione relativa allo scontro fra Russia e Ucraina, mentre in fondo pagina viene approfondito il caso di un medico cinese che sostiene di aver creato due bimbi con geni modificati.

L’Assemblea di Palazzo Madama ha approvato il 28 novembre il disegno di legge di conversione in legge del decreto n 119 in materia fiscale e finanziaria. Il testo sarà oggetto di esame da parte della Camera. Martedì 4 dicembre sarà una giornata importane perché avverranno le discussioni relative al rendiconto e al bilancio dello Stato.

In questi giorni il capo del Governo Conte ha fatto sapere da Buenos Aires di essere molto fiducioso riguardo alla sua partecipazione al G 20, dove ha esposto la sua idea di cambiamento. Per quanto riguarda i mezzi di comunicazione c’è da sottolineare l’idea interessante de La 9 che dal 13 dicembre al 25 – alle 21 – realizzerà una serie di documentari dedicati ai papi che storicamente racchiudono l’epoca che va da Papa Francesco a Giovanni XXIII, con la possibilità di analizzare la storia dei pontefici con il cannocchiale degli eventi e la lente di ingrandimento degli aneddoti.  A testimoniare le loro esperienze personali ci saranno anche gli attori ed autori Carlo Verdone e Lino Banfi, l’attore Giorgio Pasotti ed il cantante compositore e paroliere Claudio Baglioni.

Tutto il mondo è paese: su Die Welt una rubrica mette in evidenza il disinteresse dei giovani per la politica con un articolo dalla forma epistolare scritto da Kaja Klapsa: la tematica principale si incarna nella spoliticizzazione e nella perdita di curiosità di una materia che un tempo era introdotta dalla P maiuscola perché riguardava il bene comune e l’interesse collettivo. La colpa sarà della Merkerl percepita distante anche da alcuni tedeschi?

Sul Giornale del 30 novembre al centro della pagina ci si occupa della svolta all’interno del centrodestra e dell’analisi della probabile nascita del partito Altra Italia alle europee, con l’elaborazione programmatica e la rifondazione speciale affidata ad Antonio Tajani e a Silvio Berlusconi. Si tratterebbe di una reunion fra moderati e centristi che sposano la causa europea, mantenendo e in parte recuperando lo spirito liberale che animò la nascita di Forza Italia nel 1994, e dialogando con quanti si riconoscono appartenenti alle correnti dei Popolari continentali.

Renzi, intanto, sul versante opposto, sta lavorando per la nascita di un partito nuovo che lo legittimi e ne riconosca il primato e la sovranità personale: non sarà semplice ricuperare il consenso dopo il fallimento governativo e l’opposizione che lo ha schiacciato sia a destra che a sinistra.

In politica estera prosegue lo scontro fra Kiev e Mosca per quel che riguarda il controllo dei porti. La Merkel dalla Germania tenta di mediare e rimediare confidando nel dialogo diplomatico e scongiurando ipotesi militari. Articolo di Fausto Biloslavo a pagina 16.

Sulle pagine culturali del quotidiano diretto da Alessandro Sallusti un bel dipinto di Alessandro Gnocchi dedicato a Gianluca Vialli, ai suoi goal, assist, e alle 98 storie di eroi sportivi narrati per le gesta ma anche per le sfide esistenziali, come quella che attualmente sta affrontando il cannoniere di Cremona.

Sul Messaggero di venerdì 30 novembre un articolo a cura di Flavio Pompetti rivela l’annullamento del vertice a Buenos Aires fra Trump e Putin a causa dell’alta tensione fra Russia e Ucraina.

Nel quindicinale Civiltà Cattolica del 6/20 ottobre viene specificato il contenuto dell’accordo fra la Santa Sede e la Repubblica Popolare cinese, dando spazio anche al messaggio di Papa Francesco rivolto ai cattolici cinesi ed alla Chiesa universale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 

Sfoglia per Data



CRISTIANITA'