UCRAINA: LA PIOGGIA DI MISSILI

149
Foto da: ilgiornale.it

Giacomo Gambassi, su Avvenire del 31 Ottobre 2022, scrive: “E’ un altro “lunedì del terrore” in Ucraina. E anche nella capitale Kiev. Dalle 7 di stamani, le 6 in Italia, tutto il Paese è in allarme rosso per una pioggia di missili russi in arrivo da Sud e da Est.

A Kiev e nella sua regione sono dieci le esplosioni che sono state avvertite. “Sono riusciti ad arrivare di nuovo”, è il grido che rimbalza nella capitale. Per dire che la contraerea ucraina non è riuscita a fermare tutta la poggia di bombe lasciate dalla Russia. Come lunedì 10 ottobre, quando per la distruzione del ponte per la Crimea il Cremlino aveva compiuto una rappresaglia missilistica sull’intera nazione, così anche adesso Putin lancia una nuova ritorsione contro gran parte dell’Ucraina dopo l’attacco alle navi russe nel porto di Sebastopoli in Crimea nei giorni scorsi. Il ministero della difesa parla di almeno 40 missili diretti su tutto il Paese.

Nella capitale è saltata parte della rete elettrica. Gli ordini sono arrivati da sud. Quindici sono partiti dal mar Caspio diretti verso l’Ovest del Paese. Razzi russi sono caduti su Kharkiv, giunti da Belgorod, prima grande città russa che si incontra al di là del vicino confine distante da Kharkiv trenta chilometri: la città è senza energia elettrica; interrotte le comunicazioni; ma per ora non si registrano vittime, fanno sapere le autorità locali.

Nel mirino anche Mykolaiv, Dnipro e Zaporizhzhia dove sono state registrate esplosioni in alcuni quartieri periferici e sono state colpite infrastrutture strategiche. Le autorità annunciano missili anche su Leopoli e la regione di Ivano-Frankivsk.”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui