ERDOGAN: “I MILITANTI DI HAMAS NON SONO TERRORISTI”

687

Le agenzie di stampa stanno riportando la grave affermazione di Erdogan, Presidente della Turchia, secondo cui “I militanti di Hamas sono dei liberatori che combattono per la loro terra“.

La Turchia (che ricordiamo fa parte della NATO) è uno dei due Paesi, insieme al Qatar, dove il capo di Hamas Ismail Haniyeh e altri membri del coordinamento politico dell’organizzazione palestinese (nella foto) hanno potuto girare liberamente in questi anni.

Matteo Salvini ha definito “gravi” e “disgustose” le parole di Erdogan, in quanto non aiutano la de-escalation. Lo staff del vicepremier rende noto che il ministro delle Infrastrutture proporrà a Tajani una protesta formale e la richiesta di convocazione dell’ambasciatore turco in Italia.

Le dichiarazioni di Erdogan sconfessano il mito dell’Islam moderato, che l’Occidente si ostina a costruire: quando si tratta di fare quadrato non c’è moderazione che tenga. L’Islam non è una religione monolitica, ma tutte le tendenze al suo interno concordano sulla necessità della lotta contro il “corrotto” Occidente. E in questa lotta l’Islam non distingue tra cristiani ed ebrei…