GIORNATA PER LA VITA

452

Ieri 5 febbraio 2023 si è celebrata la 45a Giornata Nazionale per la Vita, promossa dalla Chiesa cattolica italiana per sensibilizzare la società sul valore inestimabile della vita umana.

L’associazione Pro Vita & Famiglia ha voluto sostenere questa importante ricorrenza avviando una grande campagna di affissioni stradali in corso a Roma, Milano, Bologna, Venezia, Treviso, Vicenza, Verona, Como, Parma, Ravenna, Modena, Pisa, Pistoia, Pescara, Teramo, L’Aquila, Macerata e molte altre province italiane.

Nella foto l’immagine ideata per la Giornata per la Vita del 2023.

L’immagine presenta il corso della vita umana tramite alcune delle condizioni umane vittime della cultura della morte e dello scarto: un feto, un neonato, un giovane con sindrome di Down, un profugo, una donna incinta, un nonno e un’anziana disabile.

Condizioni umane offese, disprezzate, scartate e letteralmente uccise dalla crescente cultura abortista, eutanasica e dell’efficientismo socio-economico, che ammette solo persone sane, produttive, consumatrici e adeguate a certi canoni ideologici di “vitalità”.

Con questa campagna nazionale Pro Vita ha inteso ribadire che la Vita umana è sempre degna, sempre intangibile, sempre di valore assoluto e indisponibile, a prescindere da qualsiasi condizione esistenziale.

Per aumentare l’impatto mediatico di questo messaggio sono state anche acquistate due pagine pubblicitarie sui quotidiani Avvenire e La Verità.

L’obiettivo è dare voce e dignità ai bimbi uccisi nel grembo materno e alle donne indotte ad abortire, ai malati spinti verso l’eutanasia e il suicidio assistito, agli anziani isolati e abbandonati, ai giovani vittime della droga.

Possiamo farlo solo unendo le forze e le risorse…