SAGGEZZA CONIUGALE

655

Da “Per te fidanzato e giovane marito” di Pierre Dufoyer, Edizioni Paoline, anno 1958:


“Il fidanzato, e specialmente il giovane marito, prenda buona nota di questo aspetto della psicologia femminile. Ne può ricavare molto per la felicità o l’infelicità della sua sposa o del suo matrimonio.

Una donna non dimenticherà mai una parola dura o un rimprovero amaro, pronunciato a sproposito durante una piccola scena coniugale, come ricorderà la parola o il gesto amabile durante un parto, una malattia, una prova, un lieto avvenimento.

Di qui la necessità per l’uomo di evitare ogni durezza di parola, di gesto o di atteggiamento, e di vivere in vera cortesia e sincera bontà. È la condizione di una felicità duratura.”.