AMMAINA BANDIERA ROSSA

86

Dal blog di Padre Livio (Radio Maria) del 24 ottobre 2022:

“… Uno dei segni più eclatanti della presenza vittoriosa della Regina della pace è stato il pontificato di San Giovanni Paolo II, indubbiamente il più grande fra gli apostoli di Maria del nostro tempo.

Il 1991 è stato l’anno del trionfo del Cuore Immacolato sull’ateismo sovietico, ma nessuno lo immaginava. La Gospa, nel primo messaggio dell’anno, descriveva uno scenario inquietante di distruzione e di morte, che satana stava preparando e contro il quale era necessario mobilitarsi: “Cari figli, oggi, come mai prima, vi invito alla preghiera. Che la vostra preghiera sia preghiera per la pace. Satana è forte e desidera distruggere non soltanto la vostra vita umana, ma anche la natura e il pianeta sul quale vivete.” ( 25 – 01 – 1991).

Il tono altamente drammatico del messaggio è evidente. Nulla trapelava agli occhi del mondo del drammatico scontro che si stava realizzando fra il cielo e le potenze dell’inferno, il cui obbiettivo è la distruzione dell’opera divina della creazione e della redenzione.

La Gospa mobilitava i cuori e ringraziava in anticipo per la loro fedeltà, preannunciando la sua folgorante vittoria.

Quello che accadde dopo è storia, ma pochi hanno compreso quello che in realtà era avvenuto. L’8 Dicembre, festa dell’Immacolata, l’Unione Sovietica veniva dissolta e il 25 Dicembre, giorno di Natale, la bandiera rossa veniva ammainata dal Cremlino.  Vostro Padre Livio.”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui