LA REALTA’

183

“… Dobbiamo semplicemente rovesciare i termini: la presenza spirituale è la presenza la più vera, oggettiva, concreta che si possa concepire… Questo mondo in cui viviamo non è la realtà vera: a paragone del mondo nuovo a cui la Resurrezione di Gesù ha dato inizio è solo un’ombra. Sulla tomba del beato John Henry Newman c’è questa iscrizione «Ex umbris et imaginibus ad veritatemDalle ombre e dalle immagini alla verità ». 

 

Essa riassume in poche parole la concezione di fondo che anima tutta la vita e il pensiero del grande teologo oratoriano.

Non che questo mondo sia fittizio: esso è assolutamente reale. Ma non è la realtà più vera. Don Divo Barsotti, pochi giorni prima di morire prese la mano del confratello che lo assisteva e disse: « portami nella realtà ». Ora viviamo, bene o male, in mezzo a tante difficoltà, malattie, delusioni e dolori. Nella vita a cui il Signore ci attira, c’è la vita vera.”.  (don Pietro Cantoni)