QUI E’ TUTTO DISTRUTTO

55

 

Dal blog di Radio Maria dello scorso 22 luglio, riportiamo l’intervento di Padre Aleksey, direttore di Radio Maria Ucraina: “Buongiorno, sono padre Aleksey, direttore di Radio Maria Ucraina. Adesso non sono a Kiev negli studi di Radio Maria. Sono nella città di Trostianec, nel nord dell’Ucraina a circa 30 km dal confine con la Russia.

Proprio dietro di me c’è l’ospedale. Questa città è stata occupata dai Russi per più di un mese e siamo venuti qui per fare una serie di interviste con la gente che è sopravvissuta in questo tempo difficile sotto i Russi. Ho già sentito terribili storie. Oggi ho parlato con il sindaco di questa città e gli ho chiesto dove potevo andare per fare questi video per Radio Maria e mi ha indicato proprio questo posto. Questo ospedale è stato costruito sei mesi fa, è praticamente nuovo.

Quasi piangendo mi ha raccontato che dentro è tutto distrutto. Questo video serve per capire anche in quale situazione si trova adesso l’Ucraina.

Tante regioni sono state davvero distrutte, soprattutto dove sono stati i Russi. Questa per me è l’essenza della missione di Radio Maria perché tanta gente qui in Ucraina è piena di ferite. Il sindaco mi ha detto che questa città non è la stessa di prima. La gente è ferita, ha perso le case, gli amici, i parenti.

La missione di Radio Maria, in questa situazione difficile, è quella di portare la buona notizia del Vangelo, la speranza, la luce, il senso della vita. Come vive adesso Radio Maria? In questi giorni saranno ormai sei mesi di guerra. Ci sono delle novità. Alcune nostre torri radio sono state distrutte ma adesso funzionano. Meno male che gli operai hanno riparato tutto. La scorsa settimana è arrivata una notizia da Karkiv (città ancora per metà occupata dai Russi): ci hanno detto che la torre è stata riparata e adesso possiamo trasmettere. Ci hanno anche chiamato dal Governo e hanno proposto a Radio Maria di aumentare la capacità del nostro trasmettitore che si trova a sud dell’Ucraina, a Zaporizhzhya.

Radio Maria potrà essere così ascoltata anche in tanti altri posti e questo è molto importante. Ci hanno chiesto di trasmettere anche attraverso le piattaforme tv e radio nazionali da internet. Radio Maria sarà nel pacchetto di tutte queste radio e tv. In questo senso sono buone notizie. Anche i nostri lavoratori stanno tornando pian piano. Lo staff è quasi al completo. Possiamo lavorare più o meno in modo normale. Tornano anche i nostri volontari, non tutti per ora ma spero che a fine agosto potremmo riprendere i nostri programmi normalmente. Continuiamo certamente la preghiera. In Ucraina si è tenuta la festa nazionale della Madonna del Carmelo. Quest’anno non è stato possibile organizzare una festa con tanti ospiti e la presenza di tanti fedeli in piazza…”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui